Poesie del cuore - www.galgani.it


Clochard

Occhi diversi,
sofferenti,
ma pur sempre resistenti,

oltre il visibile
m'han fatto osservare,

così che ormai,
dalle mode e persuasioni,
son vaccinato.

Occhi invisibili,
quel ch'è raro
mi han fatto vivere,

come di Stendhal l'emozione,
o d'un fiore strappato
lo stesso dolore.

Nell'anno del cambiamento,
a Trento,
osservavo i senza tetto:

le ingiuste risa
e i tanti giudizi
in cuor mio biasimavo,

perché mai ho dubitato
di quella gemma
che ogni persona ha.

Da analoga sorte
nessuno è immune:
chi può giudicare?

A quel tempo,
sul monte che amavo,
era la mattina
d'una colazione speciale:

sentivo
di non esser solo.

Non sapevo dove fosse,
ma all'istinto
detti credito:

mezz'ora d'auto,
poi lo trovai...

un panino regalato,
e presto divorato.


(Francesco Galgani, 24 agosto 2014)

 
Licenza Creative Commons CC BY-NC-SA 3.0 IT
Le poesie sono rese disponibili con una Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.