Poesie del cuore - www.galgani.it


Festa del maiale

«Mamma,
qua è tanto bello!

Il cielo e il sole
son tanto grandi,

il fango
è un piacer delizioso
nel rotolarmi,

il canto
del signor gallo
m'allieta sempre,

e quando sento
i forti abbai
del fedel guardiano

so che il cibo buono
generosamente
ci sarà portato in dono.

Mamma,

questo recinto
par che il paradiso
voglia confinare,

e di qui,
davvero,
non me ne voglio andare!»

«Figlio mio,
sempre ci sarò,
e sempre t'amerò,

anche se presto,
dal camion,
ti saluterò...

ma non temere,
poi tornerò!»

«Mamma,
qua è bello,
non andare!

Fermati!

C'è posto
miglior di questo
dove vuoi andare?

Solo
non mi lasciare!

Sempre con te
voglio stare!»

«Cucciolo mio,
non piangere...

Di lacrime
mi son bagnata anch'io,
quando a tua nonna
ho detto addio:

crescendo diventerai forte,
e allora capirai...

Alla festa
mi han chiamata,
e d'averti avuto
sarò sempre grata...»

Alla sagra
pure il poeta
è stato invitato:

questi versi
ha recitato,

perché un vegano sa
che morte e sofferenza
mai potranno chiamarsi
"festa".


(Francesco Galgani, 26 agosto 2014)

 
Licenza Creative Commons CC BY-NC-SA 3.0 IT
Le poesie sono rese disponibili con una Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.